Profile image
Nicola Camedda

Manutenzione e sicurezza

  • Web Designer
  • +39 (338) 138-4195
  • contact@newweblab.net
  • newweblab
  • Italy
PhpMyadmin tool
In questo articolo imparerai a effettuare il backup  del database del tuo sito e a ripristinarlo, usando Phpmyadmin.

Cosa è PhpMyadmin?

PhpMyadmin è un applicazione in Php, tra le più utilizzate per gestire i database Mysql in modalità grafica senza bisogno di utilizzare il linguaggio SQL.
È un "tool" molto potente, con cui puoi anche lanciare query in SQL ed effettuare svariate operazioni ed attività.
A noi ora interessa perché ci fornisce l'opportunità di poter esportare ed importare il database del nostro sito. 
In questa guida ci si limiterà solo a questi aspetti di esportazione ed importazione

A chi interessa?

Questa breve guida è utile a chiunque debba effettuare un backup del proprio database.
La maggior parte dei siti oggi fanno uso di database (Wordpress, Joomla!, Drupal, Prestashop, ecc).

Cosa ti serve.

Le modalità di gestione e accesso verso il database possono variare in base al servizio di hosting che hai scelto. 
Generalmente tutti possiedono un collegamento a PhpMyadmin, ciò che può variare è il link attraverso cui puoi accedervi, o l'utilizzo o meno di credenziali di accesso.
In ogni caso, nessun problema, il tuo hosting di fiducia ti fornirà di tutte le informazioni e i dati necessari per connetterti con successo.

Ovviamente, verifica che il piano di hosting che hai sottoscritto comprenda l'utilizzo di almeno un database Mysql e in caso contrario acquistalo.

Talvolta può esserti richiesto di creare l'utente Mysql e i dati di connessione attraverso un pannello di amministrazione come Plesk o Cpanel.
Generalmente si tratta di creare un utente, dare un nome al database, scegliere una password sicura:

  • host (questo in genere è "localhost", oppure ti viene fornito dall'hosting;
  • nome database (talvolta il nome del database ti viene già fornito dall'hosting);
  • utente (talvolta il nome dell'utente ti viene già fornito dall'hosting);
  • password (ricordati di usare una password veramente sicura);

Connessione a PhpMyadmin.

Ecco i dati che dovresti avere a portata di mano per connetterti:
  • Indirizzo URL dove connetterti a PhpMyadmin.
    In certi casi potrai accedere al pannello di PhpMyadmin navigando all'interno di Plesk, o Cpanel (in genere sotto le voci "Database").
    In altri casi ti verrà fornito un indirizzo particolare cui connetterti.
  • Credenziali di login, qualora ti vengano richieste per accedere al pannello. 

PhpMyadmin inizio
(Phpmyadmin - esempio di pagina di login)

Creare un nuovo database.

(Se il database esiste già puoi passare oltre).
Qualora il tuo piano di hosting non ti fornisca altri strumenti per creare il database del tuo sito, potrai crearlo facilmente con PhpMyadmin.
Ti basterà entrare in PhpMyadmin e cliccare su "Database".
Nel campo "Crea un nuovo database" potrai inserire il nome del tuo nuovo database e (importante) nella codifica caratteri dovrai scegliere "utf8_general_ci" (oppure "utf8mb4_general_ci" se richiesto) e infine premere "Crea".

Esportare le tabelle (backup del database).

Esportare le tabelle del database equivale ad effettuare un backup del database.
Se ci sono più database a disposizione, scegli quello su cui intendi operare cliccando fra uno di quelli compresi nell'elenco a sinistra.
Una volta scelto il database giusto, vedrai una lista di tutte le sue tabelle.

Elenco tabelle
(Phpmyadmin - elenco tabelle database)

Dopo aver scelto il database, clicca in alto su "Esporta".

Pagina di esportazione
(Phpmyadmin - Pagina "Esporta").

A questo punto devi selezionare "Metodo di esportazione": "Personalizzato", in questo modo avrai accesso a diverse opzioni.

Nel campo "Tabelle" hai l'elenco di tutte le tabelle, qui puoi selezionare quelle desiderate, ma generalmente occorre selezionarle tutte, quindi clicca "Seleziona tutto".
Puoi lasciare invariate tutte le opzioni di default, tranne le seguenti:

  • "Output" scegli "Salva l'output in un file".
    Puoi scegliere come nominare il file (potresti aggiungere una data al nome).
    Come "Set di carattere del file" lascia il valore di default "utf-8".
    Puoi infine decidere se salvare il file come compresso (zip, bzip, gzip).
  • Posizionati su "Opzioni di creazione dell'oggetto", "Aggiungi istruzioni:" e spunta su "Aggiungi istruzione DROP TABLE / VIEW / PROCEDURE / FUNCTION / EVENT".

Opzioni esportazione
(PhpMyadmin - esempio di opzioni di esportazione).

Infine puoi cliccare su "Esegui" e il gioco è fatto.
Hai appena salvato una copia di backup delle tabelle del tuo database.

Importazione delle tabelle (ripristino backup database).

Ora vediamo come importare una copia delle tabelle del database da te precedentemente salvato, ovvero ripristiniamo il database.

Puoi scegliere fra due opzioni:
  • importare direttamente riscrivendo il database già esistente;
  • oppure puoi procedere a rimuovere tutte le tabelle prima di effettuare l'importazione
    Questa operazione normalmente potrebbe essere superflua, dato che in caso contrario le tabelle verrebbero normalmente sostituite con quelle importate.
    Tuttavia, se vuoi essere certo che dopo il ripristino non "sopravvivano" tabelle che per qualsiasi motivo non fanno parte della copia di backup, scegli questa soluzione.
    Può essere utile in casi di ripristino di un database compromesso o con errori, oppure se stai importando un diverso tipo di database, con tabelle dai nomi differenti.
Per importare direttamente, dopo aver effettuato il login in PhpMyadmin ed aver scelto il database da ripristinare, clicca in alto su "Importa".
A questo punto, puoi lasciare le opzioni invariate, solo assicurati che il "Formato" sia "SQL" di default, scegli il file dal tuo supporto di memoria e clicca "Esegui", dovrai confermare l'operazione e attendere che venga portata a termine.

Se intendi importare la copia di backup dopo aver rimosso le tabelle del database, devi scegliere il database e selezionare tutte le tabelle cliccando su "Seleziona tutti" e poi cliccare in "Se selezionati" "Elimina".
A questo punto puoi procedere con la procedura di importazione appena illustrata.

Elimina tabelle
(PhpMyadmin - esempio eliminazione tabelle)

Attenzione! Ovviamente prima di rimuovere le tabelle devi essere certo che si tratti del database giusto e che tu sia realmente in possesso di una copia di backup funzionante.
(Se non sei sicuro di questo, prima effettua una backup, ovvero esporta tutte le tabelle come mostrato sopra e poi continua).


PhpMyadmin importa
(PhpmyAdmin - pagina di importazione)

Avvertenze.

È consigliabile verificare il reale funzionamento dei propri backup, in questo modo siamo sicuri della loro efficacia. 
Un backup che non "funziona" in fase di ripristino, oppure che fornisce errori o malfunzionamenti è un backup praticamente inutile.
Un modo per verificare l'efficacia del backup è quello di importarlo in una differente installazione in locale, in un server di sviluppo. 
Potresti anche importare le tabelle in un nuovo database del tuo sito, scollegato dal CMS, solo per verificare l'assenza di messaggi di errore al termine dell'operazione di importazione in PhpMyadmin.

Errori e malfunzionamenti.

Quando avvengono errori durante l'importazione del database, questi ti vengono segnalati da PhpMyadmin. 
Questi sono generalmente degli errori SQL numerati, dovresti segnarti il codice di errore, e possibilmente il messaggio ad esso associato per poterlo fornire ai sistemisti e sviluppatori incaricati di risolvere questo tipo di problemi.
Con lo scopo di offrirti una sempre migliore esperienza di navigazione, questo sito usa i cookies 'tecnici' e di 'terze parti'. Clicca 'Accetto i cookies' per chiudere questo banner e accettare i cookies. Per sapere come disattivarli dal browser e avere più informazioni clicca 'Informativa'. Proseguendo la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies.